Egea

scheda prodotto

ANTHONY M. BERTELLI

DEMOCRAZIA AMMINISTRATA

COME LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CONTRIBUISCE ALLA RAPPRESENTATIVITA' DEMOCRATICA

UBE

Carta 30,00 (-5%) DISPONIBILITÀAlta

altri formati

Da anni i Paesi industrializzati lottano per trasformare la pubblica amministrazione ma forse non si stanno ponendo le giuste domande. Il libro di Anthony M. Bertelli spiega come, prima di cambiare il settore pubblico, sia necessario capirlo davvero

 

Nei Paesi industrializzati l’agenda di governo vede spesso ai primi posti una trasformazione della pubblica amministrazione nel segno di una migliore qualità nell’elaborazione delle policy, maggiore velocità ed efficienza attuativa. Partiti con le migliori intenzioni, tuttavia, molti dei cambiamenti si scontrano con le resistenze indotte da interessi e prassi consolidate. L’Italia insegna: buoni disegni di riforma sulla carta arrancano alla prova dei fatti, producendo impatti limitati e non in grado di superare gli steccati delle tradizionali burocrazie. La questione è stata affrontata da diverse discipline: presa singolarmente, tuttavia, nessuna è in grado di dare spiegazioni esaustive delle resistenze al cambiamento della PA. Né, men che meno, di disegnare una soluzione compiuta per una trasformazione del settore pubblico. Il libro “Democrazia amministrata” di Anthony M. Bertelli – professore di Public Policy e Political Science alla Pennsylvania State University – si approccia al tema con un altro obiettivo: non fornire soluzioni o ricette predefinite ma spingere il lettore a comprendere, davvero, la realtà della pubblica amministrazione.

Il volume mette infatti a nudo un paradossale deficit di conoscenza, in particolare riconducibile ai policy maker e a tutti coloro che, in diversi Paesi e periodi, hanno assunto ruoli significativi del disegnare le riforme. Un divario che Bertelli cerca di colmare combinando tra loro un robusto apparato teorico, esemplificazioni pratiche e casi concreti. Esempi come quello – astratto – di un questore che esercita una legittima discrezionalità nel regolare una manifestazione o quello – estremamente concreto – della Sea-Watch 3 del giugno 2019 aprono la strada a una riflessione di ampia portata sul modo con cui si prendono le decisioni all’interno delle amministrazioni pubbliche, sui potenziali conflitti di valori, attribuzioni e competenze, sul ruolo della Pa nel preservare, e rimodellare, le democrazie.

Il libro invita quindi i lettori a interrogarsi su come garantire che in una democrazia rappresentativa obiettivi e valori dei rappresentanti eletti dal popolo siano attuati e realizzati correttamente dai funzionari pubblici.

Collana: FRONTIERE

Data Di Pubblicazione: 01-2022

Numero Pagine: 272

ISBN/EAN: 9788883503252

Formato: Carta

I commenti degli utenti

COMMENTI E RATING

 

autore