Egea

scheda prodotto

HA-JOON CHANG

CATTIVI SAMARITANI

IL MITO DEL LIBERO MERCATO E L'ECONOMIA MONDIALE

UBE

Carta 10,90 (-4%) DISPONIBILITÀBassa

altri formati

leggi UN ESTRATTO

Il capitalismo occidentale ha la tendenza a raccomandare la stessa ricetta a ogni tipo di paese: privatizzare, liberalizzare, aprirsi al commercio internazionale e soprattutto ai flussi di investimento dall'estero. Ma è così che le economie occidentali hanno raggiunto il primato economico? Non proprio. Sia Germania sia Stati Uniti, per esempio, si industrializzarono grazie al protezionismo. E le economie asiatiche che hanno spiccato il volo in sequenza sono riuscite nell'impresa di raggiungere le economie avanzate di Europa e America solo attraverso una politica industriale orientata all'export perseguita da stati dirigisti. Insomma l'Occidente predica diversamente da quanto ha razzolato. Ecco spiegato perché la Corea e il Ghana, che pure negli anni Sessanta sembravano alla pari, ebbero nei quarant'anni successivi destini economici drammaticamente divergenti: il Ghana optò per il libero scambio di materie prime su pressione occidentale, mentre la Corea per il protezionismo industriale. Per Chang l'integrazione economica internazionale è foriera di sviluppi positivi, ma a condizione che venga scelta e non subita dal paese in questione.

Collana: PAPERBACK

Data Di Pubblicazione: 03-2014

Numero Pagine: 280

ISBN/EAN: 9788883500107

Formato: Carta

I commenti degli utenti

COMMENTI E RATING

 

autore