Egea

NEWS VEDI TUTTI

Siamo tutti avatar?

09/04/2022

Cosimo Accoto, informatico e filosofo, avverte: «Si rischia l’estinzione umana. I computer con la logica quantistica possono espellerci dal mondo oppure operare per il bene. Ma non siamo preparati»

 

Dai volti artificiali dei deep fake alle carni coltivate, dalle predizioni della struttura tridimensionale delle proteine elaborate dall’intelligenza artificiale alle creature biorobotiche,passando per le realtà virtuali immersive. Avvenire si avventura tra le fantasmagorie del nostro tempo cercando di fare luce su quella che alcuni hanno già ribattezzato l'età dell'oro della simulazione. Un estratto dell'articolo di Simone Paliaga

 

(Avvenire) - «La nostra epoca fatica a prendere consapevolezza che non rischiamo solo l’apocalisse, dove nella catastrofe si salveranno solo gli eletti, ma l’estinzione in cui l’umano scompare in toto dal pianeta» racconta Cosimo Accoto, ricercatore al Mit di Boston, in occasione dell’uscita, per l’editore Egea, del suo nuovo libro, arricchito da una postfazione di Alex Pentland, Il mondo in sintesi. Cinque brevi lezioni di filosofia della simulazione (pagine 186, euro 20) da oggi in libreria.

Che cosa intende per simulazione?

Sempre più oggi il nostro mondo nasce attraverso simulazioni computazionali. È il processo iterativo con cui i calcolatori, usando dati, algoritmi e modelli, duplicano e riproducono digitalmente, anche in 3D, il mondo. Oggi progettiamo sedie, molecole, oggetti, facce, organi, ambienti che, prima di essere reali, sono creati e simulati dentro una macchina. Forse, allora, non viviamo dentro una simulazione ma viviamo grazie alle molte simulazioni che gli ingegneri stanno predisponendo. Nel bene e nel male. Se costruite malignamente, tipo deep fake (per esempio, immagini di persone generate attraverso il computer che sembrano reali), le simulazioni erodono la fiducia e la verità nel mondo, ma se pensate benignamente possono intrattenere, curare ed educare.

 

Leggi l'articolo completo su Avvenire >>

 

Foto iStock / mikkelwilliam