Egea

Product details

VIKTOR MAYER-SCHÖNBERGER , THOMAS RAMGE

FUORI I DATI!

ROMPERE I MONOPOLI SULLE INFORMAZIONI PER RILANCIARE IL PROGRESSO

EGEA

Paper 17,00 (-5%) AVAILABILITYHigh

other formats

Thomas Ramge e Viktor Mayer-Schönberger propongono una tesi dirompente: per rilanciare il progresso è necessario rompere i monopoli sulle informazioni e mettere fine alla protezione dei dati. Superando il GDPR.

 

Aprire a tutti l’accesso ai dati non è solo possibile ma è fondamentale per rilanciare il progresso. E l’Europa, oggi schiacciata nella morsa della “guerra fredda tecnologica” tra Stati Uniti e Cina, può e deve giocare un ruolo da protagonista nella costruzione di un nuovo ecosistema digitale fondato sulla libera circolazione delle informazioni, dando così inizio a una rivoluzione in grado di scardinare i monopoli che attualmente frenano le potenzialità di sviluppo di buona parte del pianeta.

Il primo passo per riuscirci? Secondo Thomas Ramge e Viktor Mayer-Schönberger, superare il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) con un nuovo Regolamento generale sull’uso dei dati.

La proposta degli autori parte da una constatazione: negli ultimi vent’anni i colossi del settore digitale sono progressivamente riusciti a concentrare sui loro server una quantità di dati impressionante. Dei veri e propri monopoli di informazioni, che se possono far bene agli azionisti delle grandi corporation, fanno invece male al progresso. I tempi sarebbero maturi, quindi, per obbligare le “superstar” digitali a condividere il loro tesoro: una rivoluzione che non potrebbe partire né dagli Stati Uniti della Silicon Valley né da una Cina impegnata a raggiungere lo status di prima superpotenza digitale del globo: il compito, quindi, spetterebbe a un’Europa che se da un lato ha posto il tema della “sovranità digitale” e dell’innovazione tecnologica come una delle principali sfide da affrontare per rilanciarsi, dall’altra deve confrontarsi con una “versione quasi religiosa della protezione dei dati” che sta contribuendo a generare una disponibilità sempre più scarsa di questi ultimi.

Integrando il GDPR con un nuovo Regolamento generale sull’uso dei dati, l’Europa potrebbe inaugurare un sistema che renda obbligatoriamente (e facilmente) accessibili le informazioni non soggette a vincoli di riservatezza (da quelle personali ai segreti industriali) in base a parametri ben definiti e progettati per favorirne la condivisione dai soggetti più grandi ai più piccoli.

Series: CULTURA e SOCIETA

Publishing date: 05-2021

Number of pages: 160

ISBN/EAN: 9788823838291

Format: Paper

Other comments

Comments and ratings

 

Author